Sagra dei Cicatielli a Vinovo Piemonte

Seconda edizione della sagra dei Cicatielli, classica pasta della tradizione contadina Irpina. Cascina Don Gerardo di Vinovo in Via S. Bartolomeo.La pasta preparata in casa era uno dei piatti tipici delle casalinghe che, non potendo comperare la pasta dai pastai e/o dai rivenditori, ripiegavano sulla farina di cui ne disponevano in discreta abbondanza. Pasta povera priva di uova (col tempo qualcuno ha iniziato a farne uso) da condire nei modi più svariati, ma che trovava la massima esaltazione con un sugo a base di maiale e di salsicce fresche.

Nelle campagne dove se ne faceva maggiore uso veniva consumata insieme alle verdure di facile approvvigionamento e quella condita con carne, generalmente, risultava il pranzo dei padroni. La sagra ripropone il piatto classico con costine di maiale e salsiccia fresca. I prodotti provengono direttamente dal sud; i cicatielli ,la cui origine sembra essere Montecalvo Irpino, provengono da Casalbore a pochi passi da Montecalvo preparati il giovedì 30 per mangiarli venerdì l’1e il 2 ottobre. Le salsicce direttamente da Casalbore in Irpinia ed i pomodori per il sugo da Montecalvo Irpino. Oltre ai cicatielli sarà possibile assaporare alcune delizie agroalimentari dell’Irpinia provenienti direttamente da Casalbore, come i formaggi pecorini liticauda e le soppresse di Montecalvo. Da non perdere i caciocavalli e l’ottimo pane casereccio. In bella mostra l’olio delle colline Irpine ed i salumi artigianali di Casalbore. Alla manifestazione sia a quella dell'ippodromo e sia a quella dei cicatielli i prodotti montecalvesi l'hanno fatta da padrone:PANE LA PACCHIANA, CRIO, SERAFINO , SALUMIFICIO MONTECALVESE, FARINA BELLUCCI, CACIOCAVALLO DELLA MALVIZZA, PECORINO DELLA MALVIZZA , POMODORINI FRESCI DELLA MALVIZZA.VINO TURCHINESE,OLIO RAVECE. L'Unica cosa che mancavano e che tutti cercavano erano le pacchiane Questa è la prima uscita del Comitato Irpini di Vinovo che ha aderito all’Associazione Campana Marechiaro in Piemonte, ma che si pone all’attenzione come interlocutore affidabile e credibile per il gemellaggio col paese da dove tanti provengono: Casalbore. La manifestazione si muoverà sul tema ”vulimmece bbene“ e prevede il coinvolgimento organizzativo di circa cinquanta volontari . A rallegrare la serata Massimo Bellaroba e con il meglio del liscio ed animazioni di Hispanico Latino. Tutti gli ingredienti ed i presupposti fanno ben sperare ad una magnifica manifestazione che sancirà la prima uscita del coordinatore del gruppo Irpini di Vinovo: Elmo Paradiso.

 

 

.

Foto di Luigi Lambiase - sagra dei cicatielli

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna