Be Folk Irlanda

Agosto è arrivato. E con il mese più caldo dell’anno arriva anche l’estate Montecalvese. Quest’anno più che mai, il cartellone degli eventi nasce da una sperimentazione nuova per una piccola realtà come Montecalvo: all’organizzazione e realizzazione delle serate in programma, contribuiranno, infatti, le associazioni varie (e piuttosto numerose rispetto alla non molto “affollata” zona) nate negli ultimi mesi e anni.

Notte al castello

I ragazzi dell'associazione culturale MoCeStò ( Montecalvo Centro Storico) di Montecalvo Irpino, di recente costituzione, hanno programmato, per il 12 Agosto 2013, la manifestazione “Notte al Castello”, una passeggiata enologica nei vicoli del Borgo antico tra Fede, Cultura e Antiche tradizioni. Il presidente dell’associazione, Luca Pappano, ci spiega che “l'evento è costituito da un percorso enogastronomico, durante il quale il visitatore potrà degustare con un apposito kit di degustazione vini di altissima qualità accompagnati

Edoardo Lanza: La giostra dei sapori

Lo spettacolo sta per cominciare, Maiori vi aspetta!Un piacevole incontro tra: sfogliatelle e cannoli, custicieddi e sardedda, cukele e frittata burina, uarnera e roccocò, pizza fritta e pescato del golfo, vini, olii e tant’altro ancora. Una tre giorni di full immersion tra sapori antichi e moderni di aziende selezionate per genuinità e qualità. Maiori…quale miglior Paradiso paesaggistico si poteva scegliere per dare ospitalità alle eccellenze enogastronomiche e artigianali esclusivamente Made In Sud?

Il Palazzo Pignatelli di nuovo fruibile

Entro il mese di agosto, Palazzo Pignatelli sarà reso fruibile. È l’annuncio del sindaco Carlo Pizzillo. «Stiamo provvedendo al completamento delle opere in corso e tra queste c’è soprattutto il Palazzo Pignatelli che dovrebbe vedere finalmente la luce nel mese di agosto. Sono in corso i lavori degli impianti e si dovrebbero mettere a punto i piazzali nei pressi della struttura.

Frammenti di storia: Le pacchiane

“Songo arrivati puro li munticalvisi”. Bastava che il pullman dei pellegrini provenienti da Montecalvo facesse timido capolino sul piazzale contiguo al santuario di San Gerardo a Materdomini perché, dai vocianti e colorati capannelli degli astanti, si levasse – percepibile distintamente anche da chi non ne udisse il suono ma fosse in grado comunque di interpretare il movimento delle labbra – quel commento stentoreo e quasi divertito: “songo arrivati puro li munticalvisi”! Per anni mi sono chiesto – nell’ affardellamento delle migliaia di interrogativi inutili ed assurdi con i quali ciascuno di noi