Gruppi in attesa delle decisioni del sindaco Pizzillo

Primi movimenti nello scacchiere politico montecalvese per prepararsi alla tornata elettorale di primavera. Il rinnovo del consiglio comunale di Montecalvo rientra nel prossimo appuntamento elettorale. E molto dipenderà dalle decisioni assunte dal sindaco uscente Carlo Pizzillo. Almeno questa è la sensazione che si respira in città. Il primo cittadino ha ancora la possibilità di ricandidarsi avendo chiuso solo un mandato, ma non ha sciolto le proprie riserve. In pratica il sindaco Pizzillo non ha lasciato capire quali sono le sue

intenzioni e sia nel centro sinistra che nel campo opposto si attendono le sue mosse. Molto dipende, dunque, dal Partito Democratico. Non bisogna infatti dimenticare che ci sono state delle defezioni all’interno della maggioranza consiliare e l’uscita di esponenti importanti del PD locale. Questo dunque potrebbe lasciar pensare ad eventuali posizionamenti di distanza dal sindaco, anche in futuro. Anche in questo caso tuttavia, si resta in silenzio senza lasciar trasparire nessuna intenzione. Anche se il consigliere Giuseppe Ruccio parla di coltivare una speranza di costruire una lista a sinistra, che punti alle questioni sociali e sia aperta alla società civile. A quel punto servirebbe trovare una intesa con Sel, e con l’intero PD, oltre che con gruppi che possano completare una squadra di centro sinistra che guardi più a sinistra. E la composizione del nuovo PD, con tanti giovani confluiti nel partito lascerebbe pensare che questa strada sia percorribile. Ma resta, come detto, l’incognita del sindaco Pizzillo. Incognita che tiene in attesa anche il centro destra. Questo campo potrebbe decidere di riunirsi per dare filo da torcere all’uscente Pizzillo se dovesse ricandidarsi. E quindi si potrebbe costruire una lista piuttosto forte. Ma allo stato ci sarebbero ipotesi di divisioni e quindi si potrebbero avere anche due liste in campo del centrodestra. Tra i candidati alla carica di sindaco c’è naturalmente l’avvocato Lazzazzera, il quale è stato già primo cittadino di Montecalvo e anche capo dell’opposizione in altre circostanze e quindi non si può escludere un suo impegno diretto. Sarebbero da verificare anche le scelte di altri esponenti politici montecalvesi. E’ da capire come intende muoversi l’ex consigliere provinciale Stiscia ed anche l’ex assessore Iorio. Anche da loro si attendono decisioni importanti in vista della prossima tornata elettorale. Insomma a pochi mesi dalla competizione elettorale c’è tanta carne al fuoco. E tutto pare ricollegarsi alle decisioni del sindaco uscente Pizzillo.

Fonte articolo: Corriere dell'Irpinia del 04/01/2014

Foto: Franco D'Addona