Sfida a colpi di vocabolario

Latino e greco lingue morte? Non si direbbe proprio a giudicare dal consenso che sta riscuotendo la seconda edizione del Certamen Classicum Hirpinum. Sono oltre cinquanta gli studenti impegnati nella tre giorni dedicata alla cultura classica provenienti, quest’anno, da tutta Italia. L’evento, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica, è riconosciuto dal Ministero della Pubblica Istruzione come “Programma nazionale di promozione delle eccellenze degli Studenti di Istruzione Secondaria Superiore (Decreto Ministeriale del 17 giugno 2009).

Il notevole successo che il Certamen ha già riscosso lo scorso anno, a tutti i livelli, evidenzia in modo tangibile il ruolo determinante e fondamentale della scuola, chiamata, proprio in questi difficili tempi, in misura maggiore, all’arduo e significativo compito di formare ed educare le coscienze dei giovani ai grandi ed autentici valori di cultura e di umanità. Il Certamen quindi diventa grande occasione per riflettere che le comuni radici di storia e civiltà costituiscono un saldo ed indissolubile legame tra Paesi che si riconoscono nel prezioso patrimonio degli ideali della classicità. Tempio della cultura classica, per questa tre giorni, il liceo Pietro Colletta di Avellino. Qui ieri si sono sfidati, vocabolario alla mano, i 54diplomandi “prescelti” dai vari licei italiani che si sono cimentati su un passo dello storico Polibio con il relativo commento linguistico e storico-letterario. A rappresentare il"Liceo Classico P.P. Parzanese di Ariano Irpino,Candida Caccese di Montecalvo Irpino e Floriana D'Ambrosio di Grottaminarda. (continua) dal quotidiano "Buongiorno Irpinia"    10/04/2010 In palio tre borse di studio: la prima di 700 euro, la seconda di 500 e la terza di 400 euro. «L’iniziativa - ha spiegato il preside del Colletta, Antonio Moccia - nasce con l’intento di avvicinare i giovani agli studi umanistici. Certamen Classicum Hirpinum darà certamente un più deciso impulso alla comprensione ed alla attualizzazione della cultura classica; comprendere il mondo classico quindi significa prendere coscienza di noi, di ciò che eravamo, di ciò che siamo, di ciò che dobbiamo essere. Il Certamen si colloca nel solco della prestigiosa tradizione del Liceo Classico “P. Colletta” di Avellino, che nella sua lunga storia ha annoverato sia tra i docenti sia tra i discepoli personalità di grande prestigio culturale e civile, i quali si sono distinti nei diversi settori della vita accademica, scientifica, politica e civile della Nazione. Attraverso il Certamen Hirpinum Classicum quindi si cercherà di valorizzare questo eccezionale patrimonio culturale per la formazione delle nuove generazioni. E’ doveroso da parte mia e dell’istituto ringraziare i patrocinatori che hanno consentito la realizzazione dell’evento (Giuseppe del Mastro, assessore alla Cultura della Provincia di Avellino, Costantino Preziosi, direttore generale del’Air-Autoservizi Irpini, l’assessorato all’Istruzione della Regione Campania, Silvio Sarno, presidente Unione Industriali di Avellino, la Casa Editrice Tecnodid, l’Ente Provinciale per il Turismo di Avellino. Tutti questi enti ed i sostenitori dell’iniziativa hanno dato concrete risposte alle problematiche di questo settore, non solo con i finanziamenti ma dimostrando grande sensibilità ed attenzione al patrimonio artistico e culturale presente sul territorio dell’Irpinia». Non solo studio, però, per i giovani studenti. Il programma, infatti, prevede anche una serie di iniziative collaterali tra le quali un tour nei siti irpini di maggior interesse storico (visita all’Abbazia di Loreto, al Duomo di Avellino e alla Cripta, la visita ad Aeclanum) e conferenze e dibattiti. Oggi, dopo la visita ad Aeclanum, il professor Augusto Genzale presidente della Cantina “Antica Hirpinia”, di Taurasi guiderà il gruppo degli ospiti nella visita della stessa Cantina “Antica Hirpinia” offrendo agli stessi qualche bottiglia del pregiato vino (Taurasi-Fiano-Greco di Tufo) prodotto dalla Cantina e facendo conoscere e gustare dei prodotti locali. Domani, invece, la premiazione dei tre migliori traduttori.

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna