Montecalvo Irpino:Un defibrillatore per la vita

Stamane alle ore 11.00 presso gli uffici della Pubblica Assistenza Vita di Montecalvo Irpino, con una semplice e amichevole cerimonia, il Presidente del Rotary Club di Siziano, Ing. Felice Iorillo, ha fatto dono di un defibrillatore alla P.A. Vita di Montecalvo Irpino,  dono del Club Rotary di Siziano che lui presiede. Fonte : www.luppino.it  - Video da www.irpino.it

Fine Giubileo Pompilio

1 ottobre 2010 con il ritorno dell'Urna contenente le spoglie mortali di S.Pompilio M.Pirrotti presso il Santuario Pompiliano di Campi Salentina (Lecce) si è concluso l'anno Giubilare dedicato al Tricentenario della nascita di Domenico Pirrotti diventato poi Pompilo M.Pirrotti. Nato il 29 settembre 1710 a Montecalvo Irpino e morto a Campi Salentina il 15 luglio 1766, salito alla gloria degli altari nel 1934. Video partenza dell'Urna di Angelo Siciliano - Video processione S.Pompilio 20 agosto 2010 di Angelo Siciliano

L'Urna di S.Pompilo lascia il paese

Di primo mattino, oggi 21 agosto 2010, dopo la funzione religiosa davanti alla cappella della casa natia, l'urna contenente i resti mortali di San Pompilio M.Pirrotti, ha lasciato il paese dove è rimasta esposta alla devozione della popolazione per ben sette giorni. 

Intitolazione del piazzale a Giovan Battista Tedesco

L'anno 2010 il giorno 10 del mese di agosto alle ore 12 nel Palazzo Municipale del Comune suddetto la giunta comunale presieduta dal Sindaco Carlo Pizzillo,considerato che nella zona tra vico Cioci e Via Dietro corte si è venuto a formare nel tempo un piazzale ha deliberato di intitolare il piazzale come individuato nell'allegata planimetria parte integrante e sostanziale della presente deliberazione allo stato privo di denominazione a GIOVANBATTISTA TEDESCO,nato a Montecalvo Irpino il 13.12.1949 e deceduto il 02.10.1989.

III Traslazione del Corpo di S.Pompilio

Con l'arrivo dell'urna contenente le ossa del corpo di S.Pompilio M.Pirrotti ha avuto inizio ufficialmente il Giubileo Pompiliano nel terzo centenario della nascita del Santo locale. L'evento organizzato dalla comunità religiosa di concerto con le isituzioni locali e quelle di Campi Salentina dove il corpo riposa ha coinvolto tutto il popolo che da giorni era in fermento per predisporre al meglio l'accoglienza della preziosa urna lavorando all'abbellimento del percorso dove sarebbe passato il simulacro prima di essere deposto nella chiesa-casa natale del santo.Numerose le autorità civili e religiose che hanno partecipato allo straordinario evento.