Avviati i lavori della casa dell'acqua in via dei Mille, vicino alla Caserma dei Carabinieri

Arriva la “Casa dell'acqua”. Non è un'attrazione da parco dei divertimenti ma un tentativo di ridurre la produzione di rifiuti in plastica. Partendo dal presupposto che ormai quasi tutte le famiglie italiane, quindi anche quelle montecalvesi, utilizzano quotidianamente l'acqua minerale, l'amministrazione comunale ha pensato di realizzare un impianto che la produce sia liscia che gassata. Si tratta di un dispositivo che partendo dall'acqua delle condotte idriche riesce a filtrarla ed a gasarla in modo da adattarla al gusto dei consumatori. L'impianto sarà dotato di un lettore di carte magnetiche con il quale sarà possibile prelevare l'acqua. In sostanza i cittadini si potranno recare al distributore con i recipienti e potranno prelevare i quantitativi desiderati di acqua. Molto contenuti i costi. Si parla di 2 centesimi a litro per l'acqua liscia e 4 centesimi per l'acqua frizzante. 

 "In questo modo puntiamo a ridurre notevolmente la produzione di rifiuti in plastica – spiega il sindaco Carlo Pizzillo -, che sono composti per lo più da recipienti che contenevano acque minerali”. L'impianto verrà realizzato in via dei Mille, affianco alla caserma dei Carabinieri. Così sarà riqualificata anche l'area. Tra opere di pavimentazione, impianto di potabilizzazione dell'acqua e realizzazione della casa in cui collocarlo è prevista una spesa di circa 25.0000 euro.

Fonte notizia:Comune Montecalvo Irpino

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna