In Irpinia e Sannio scossa di magnitudo 4.1

Un terremoto di magnitudo 4.1 è stato registrato alle ore 3,08 di questa notte nel Sannio, in provincia di Benevento, alla profondità di 11.4 km. La Protezione civile ha precisato che al momento non risultano danni a persone o cose. La Protezione civile ha riferito che la scossa è stata avvertita dalla popolazione tra i Comuni di Paduli, Pietrelcina e Sant'Arcangelo Trimonte, in provincia di Benevento.

Tre scosse nella notte

Secondo i rilievi registrati dall'Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia l'evento sismico si è verificato alle 3.08 (1.08 ora Utc), con magnitudo 4.1. Sul sito dell'Ingv si evidenziano due successive scosse: una del 2.1 alle 3.18 nella Valle dell'Aterno, vicino L'Aquila, e l'altra del 2.2 alle 3.23 nel Sannio. La scossa del 4.1 nel Sannio era stata preceduta da altre due del 2.4 nella stessa zona, a distanza di pochi minuti.

Scuole chiuse ad Ariano Irpino per verifiche

Resteranno chiuse per un giorno le scuole nel comune di Ariano Irpino, in provincia di Avellino, uno dei centri colpiti dalla serie di scosse di terremoto registrate la notte scorsa con epicentro nei comuni di Paduli,
in provincia di Benevento. Ad Ariano Irpino, Montecalvo Irpino e Melito Irpino nella notte la gente é scesa in strada e si é radunata nelle aree di raccolte previste nei piani di protezione civile. Il sindaco di Ariano Irpino, Antonio Mainiero, ha disposto la chiusura di tutte le scuole per consentire a vigili del fuoco e tecnici comunali di compiere tutte le verifiche strutturali sugli edifici.

In settembre 627 eventi sismici

L'attività sismica in Italia ha fatto registrare, nella prima metà di settembre del 2012, 627 terremoti. Una media di più di 40 eventi sismici al giorno. I più forti terremoti avvenuti in Italia in questo periodo finora si erano verificati nel Canale di Sicilia tra il 14 e il 15 settembre con magnitudo massima di 3.9.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna